Sono di nuovo qui per segnalarvi dei malfattori che cercano di raggirare con una tecnica simile a quella segnalataVi l’ultima volta.

I soggetti chiamano per telefono la vittima chiedendo il pagamento di un importo (in questo caso € 198) per disdire un inesistente abbonamento alla fantomatica rivista “Polizia & Sicurezza”* entro al massimo 48 ore: in caso contrario provvederanno, dicono, per vie legali.

I truffatori tampinano la vittima di telefonate e inviano pure email come la seguente, spendendo il nome (che non Vi riporto) di una (presumo ignara) impresa individuale di “CALL CENTER, INDAGINI DI MERCATO, TELEMARKETING E SERVIZI DI CONSULENZA”.

?? <Da: XXX <[email protected]>
Oggetto: DISDETTA RIVISTA POLIZIA E SICUREZZA
Data: 08 febbraio 2017 15:10:47 CET
A: XXX

Gentile cliente buongiorno.
Come da telefonata intercorsa, la presente per comunicarLe
FORMALE DISDETTA alla rivista POLIZIA & SICUREZZA
che avverra’ contestualmente al versamento della somma di euro 198/00
da effettuare su iban:XXXX
INTESTATO a XXX
Per regolarita’ contabile La preghiamo di effettuare il versamento
entro e non oltre le 48 ore dal ricevimento della presente.

Grati per la collaborazione porgiamo distinti saluti. XXX> ??

⚠️ Non cadete nella trappola!
In casi come questi il consiglio è di segnalare il tentativo di truffa alla polizia e, se del caso, rivolgersi a un avvocato per assistenza.

#avvocatobaglini

[* Da non confondere con la rivista del COISP che, guarda caso, si chiama “Sicurezza & Polizia” 

http://www.coisp.it/archivio-completo/viewcategory/315-2015]
[Casi simili sono riportati:

http://messaggeroveneto.gelocal.it/…/vuole-chiudere-l-abbon…

http://www.poliziadistato.it/articolo/36942]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>